venerdì 14 ottobre 2011

Carlos Tevez in Italia? Campione o Bidone?

Carlos Tevez è l'indiscusso protagonista del mercato di quest'inizio di stagione. E' desiderato da moltissime squadre europee che danno per certa la sua partenza da Manchester a Gennaio. Molti si chiedono se "l'Apache" sia veramente un campione o solo un  buon giocatore che ha avuto molta fortuna durante la carriera. Carlos Alberto Tevez non è infatti mai riuscito a consacrarsi come campione mondiale nonostante abbia avuto due grandi occasioni (entrambe caratterizzate da una grandissima partenza e da un successivo declino) in due delle migliori squadre europee. Infatti ha fallito (anche se solo in parte) sia nello United che nel City.

Nonostante i soli 27 anni è già considerato da alcuni in fase di declino, per via della forma fisica non proprio ottimale e per un carattere imprevedibile.

Tevez, cresciuto  da bambino negli All Boys, comincia la carriera Boca Juniors. Dopo aver vinto da protagonista tutto il possibile con la squadra argentina, viene ceduto al Corinthias per 20 milioni di euro e diventa il trasferimento più costoso del Sudamerica.




Nonostante la nazionalità Argentina, riesce a imporsi come idolo dei tifosi anche nella squadra brasiliana. Nell'Agosto 2006 per sua richiesta si trasferisce in Europa nel West Ham. Il suo trasferimento è soggetto a molte critiche per i dettagli dell'operazione. La squadra inglese sarà infatti multata per più di 5 milioni.

Dopo solo un anno viene ceduto al Manchester United. Riesce a imporsi nella prima stagione, in cui vince una Champions League da protagonista, ma dopo una seconda non esaltante viene ceduto al City sempre per sua richiesta. Nei Citizens si impone nelle prime due stagioni ma poi, per l'arrivo di Aguero e Dzeko, perde il posto da titolare.





Il giocatore argentino, dotato di grande talento e forza fisica e vincitore di 3 palloni d'oro Sudamericani, è riuscito a diventare uno dei calciatori più pagati al mondo nonostante non si sia mai veramente imposto come campione. Ciò anche a causa del suo carattere particolare che lo porta a cambiare squadra molto frequentemente.



Secondo me Tevez non è un campione, ma è un gran giocatore con un potenziale mostruoso ma con una testa troppo fragile. Comunque sarebbe un grande acquisto per qualsiasi squadra al mondo, nonostante l'ingaggio altissimo e le incertezze sulla sua tenuta fisica. In Italia penso che le uniche due squadre in grado di ingaggiarle siano il Milan, in caso di cessione di Ibrahimovic o Robinho, e la Juventus. L'Inter infatti, dopo che si è liberata di un ingaggio mostruoso come quello di Eto'o, vuole tenere sotto controllo il montestipendi.




Curiosità: Il giocatore è famoso per la grossa cicatrice sul collo. Secondo quanto raccontato da lui stesso, sarebbe quanto resta di un'ustione di terzo grado provocatosi da bambino con l'acqua bollente.







0 commenti:

Posta un commento